Non è vero che il vinile suona meglio!

NON E’ VERO CHE IL VINILE SUONA MEGLIO

 

Crederai che io sia impazzito! Tirarmi la zappa sui piedi così, da solo…

In verità voglio solo spiegarti le cose sinceramente, dal mio punto di vista, in modo da allineare quella che può essere la tua aspettativa con quella che credo sia la realtà.

NON E’ VERO CHE IL VINILE SUONA MEGLIO!

O meglio non è del tutto vero, ma soprattutto non lo è sempre. Ti sarà capitato di sentire qualche “sapientone” dire, magari con tono un po’ spocchiosello, “ma il suono del vinile non lo batte nessuno”, oppure “non capisci niente di musica se non la ascolti in vinile”.

Dal mio punto di vista questo è esagerato e corrisponde alla realtà solo in pochissime situazioni.

Nella maggior parte dei casi, altri formati come il CD o i file audio non compressi possono regalarti un’ottima esperienza di ascolto e spesso spendendo molto meno. I casi che rientrano nelle situazioni del nostro amico “sapientone” sono quelle situazioni in cui l’impianto audio che legge il vinile (nella sua interezza) è di altissima qualità e con grande accuratezza nella calibrazione del tutto.

Non fraintendermi, amo il vinile e penso che sia un modo veramente magico di ascoltare la musica, quello che voglio farti capire è che ci sono delle motivazioni per ascoltare i vinili e la qualità del suono non è necessariamente la prima (o magari non è neanche in lista!)

L’ANIMA DEL VINILE

il vinile, e intendo sopratutto quello vintage, ha un’anima, la puoi sentire, deriva dalla sua storia personale ed è incisa in tutte quelle piccole sbavature e imperfezioni che fanno parte del formato.

Preferisco nettamente un vinile un po’ consumato, con le sue singolarità, a uno perfettamente nuovo su un impianto tecnico.

Potrai non essere d’accordo, infatti questa è semplicemente la mia opinione 🙂 de gustibus!

TOCCARE LA MUSICA

Non è la prima volta che mi esprimo a riguardo, il concetto di poter toccare l’opera dell’artista è un valore aggiunto inestimabile dei formati analogici, soprattutto del vinile, che ha tanto da toccare, dalla copertina (sempre bellissima e grande), alle scanalature del vinile stesso.
L’odore della carta invecchiata è caratteristico e imparerai ad amarlo, un pò come quella sensazione che provi entrando, per esempio, in biblioteca o in una libreria.

 

IL RITUALE

Abituati come siamo ad avere tutto in un attimo, con un play o una ricerca su google, abbiamo perso la bellezza di dover cercare la traccia che ci interessa all’interno di un album.
Lo sfilare il vinile dalla copertina, appoggiarlo sul piatto e il posizionare la puntina per sentire un leggero fruscio, è una di quelle cose che puoi davvero provare solo con un vinile.

 

 

LO STILE

Riguardo questo non c’è storia, immagina di avere ospiti in casa e voler creare un’atmosfera per una cena.

Bè penso tu sia d’accordo che c’è una bella differenza tra lanciare una playlist in spotify e mostrare la tua collezione di vinili, sceglierne uno e posizionarlo sul tuo giradischi. Su questo sono veramente sicuro che sarai d’accordo! No? 🙂

 

PERCHE’ ASCOLTARE LA MUSICA PER TE E’ SPECIALE

Mi ricollego al discorso del rituale, al giorno d’oggi ascoltiamo musica ovunque, in qualsiasi momento e spesso senza porre attenzione a quello che stiamo ascoltando perché siamo impegnati a fare altro.

Il vinile invece ha i suoi tempi e attira la tua attenzione, ha bisogno di essere curato.

Certo puoi spolverare camera mentre lo ascolti, ma è molto più plausibile che tu sia concentrato su quello che stai ascoltando, vorrai modificare l’equalizzazione, riposizionare la puntina e a un certo punto girare il vinile per ascoltare il lato B.

Con il vinile questo aspetto dell’ascolto è valorizzato per forza di cose, non puoi ascoltare un vinile in palestra mentre fai il tapis roulant, non puoi ascoltare un vinile in auto mentre sei nervoso in colonna andando a lavoro.

Il vinile è una cosa più intima e diventa una cosa speciale, un’occasione di prendersi un momento per ascoltare musica, in questo mondo frenetico sempre più multi-tasking.

 

 

Queste sono alcune delle motivazioni che mi sento di mettere in cima alla lista, se ti capiterà mai di discutere di questi temi, o prima di acquistare un vinile, prova a pensarci, per quale motivo lo stai acquistando?

Se nel podio ci sono un paio di queste motivazioni….bè,

benvenuto nel club Musicmaniac!

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici di facebook, vogliamo creare una community sempre più grande di appassionati del vintage 😉

Ciao!

Alessio – Musicmaniac

CONDIVIDI L'ARTICOLO :)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.